Lungomare Dante Alighieri, 2+39 0923 548233info@gulottahomeculture.it

L’Enfant Terrible si impone alla Concordia

Post 18 of 38

 

SPETTACOLO SUL MINIAUTODROMO AGRIGENTINO: 43 I PILOTI PROTAGONISTI DELLA PRIMA GARA 2011 PIANIFICATA DALL’ACSI

21-02-2011 - Alle spalle del giovane talento trapanese, staccato di poco più di 2”, si è piazzato l’esperto Andrea Raiti, anche lui su Tatuus “ex” F. Master. A completare il podio è l’ottimo catanese Salvo Tranchida, alla sua seconda uscita con la Dallara F393 Fiat “ex”

Formula 3.
Il ventunenne favarese Alessio Bruccoleri (6°, con la Formula Gloria) è il migliore dei piloti locali. Tra poco meno di un mese, il 20 marzo, ancora alla “Concordia”, prima tappa del Regionale Acsi

Agrigento, 21 febbraio – La nuova stagione automobilistica siciliana riparte risolutamente sotto gli auspici migliori. Ovvero, quelli propiziati dal Comitato regionale Acsi, Associazione centri sportivi italiani. Al culmine di una seconda manche pressoché perfetta e tutta in rimonta, il trapanese “Enfant Terrible”, al volante di una monoposto Tatuus “ex” di Formula Master, ha colto una significativa vittoria, ieri, in occasione del 1° Slalom Pista Concordia, kermesse disputata sul miniautodromo agrigentino di proprietà della nota famiglia “da corsa” composta da Giacomo e Luigi Bruccoleri. La gara, disputata appunto sotto l’egida dell’Acsi, ha di fatto aperto le “ostilità” per il 2011 nella nostra regione, per quanto concerne l’aspetto motoristico. A promuovere con il consueto entusiasmo sul territorio lo slalom (che però non rivestiva alcuna validità per il Campionato siciliano Acsi Slalom 2011) ci hanno pensato anche per quest’anno l’Asd Palatinus Motorsport Capo d’Orlando (con al timone Calogero Mangano), nonché il Comitato regionale Acsi Sicilia, presieduto da Salvatore Balsano, collaborati nell’occasione dalla locale scuderia Concordia Motorsport.

mobili trapani

Un appuntamento rivelatosi quanto mai proficuo, il 1° Slalom Pista Concordia, per i 43 piloti ammessi a partecipare alla competizione, i quali hanno avuto la ghiotta occasione di tornare a far rombare i motori delle proprie vetture, dopo la breve sosta di fine anno. Alle spalle del vincitore “Enfant Terrible”, staccato di poco più di 2”, si è piazzato l’esperto trapanese (di Buseto Palizzolo) Andrea Raiti, anch’egli al volante di una Tatuus “ex” di Formula Master. A completare il podio al “Concordia” è l’ottimo catanese Salvo Tranchida (originario di Biancavilla), alla sua seconda uscita ufficiale con la nuova monoposto Dallara F393 Fiat “ex” di Formula 3, dopo il debutto nel 1° Slalom Alcamo Monte Bonifato del 19 dicembre scorso.
Una vittoria in rimonta, si diceva, per “Enfant Terrible”, giovane talento trapanese protagonista negli ultimi anni di numerosi successi colti negli slalom nazionali e regionali. Dopo la prima manche, a condurre i giochi era infatti il busetano Andrea Raiti (vincitore lo scorso anno di tre dei sei slalom disputati sotto il vessillo del Regionale Acsi sulla pista Concordia e di otto gare complessivamente nel 2010), autore di un 2’59”51 che pareva preservarlo da ogni rischio. Invece non è andata così. Pur riuscendo a migliorarsi ancora nell’arco dei tre giri cronometrati di pista concernenti la manche successiva (in 2’58”47, oltre 1” più veloce), Andrea Raiti, portacolori della Diemme Racing, si è visto tuttavia scavalcare nella lotta per la vittoria assoluta da un arrembante “Enfant Terrible”, abile a fermare i cronometri su un eccellente 2’56”18, con la sua rossa Tatuus F. Master (contro il tempo di 3’00”20 fatto registrare in precedenza). Per l’alfiere della scuderia catanese Camporotondo Corse è l’apoteosi, con Andrea Raiti relegato al secondo posto, a 2”29 dal vincitore.
Alquanto soddisfatto per il podio conquistato con merito è il catanese Salvo Tranchida, per la Puntese Corse, bravo a contenere tutto sommato il distacco dai primi (5”96 dalla vetta) ed attento a “prendere le misure”, in pista, alla sua nuova Dallara F393 Fiat “ex” di Formula 3. Quarta posizione finale al ‘Concordia’ per un altro componente della famiglia Raiti, Pietro, fratello minore di Andrea, il quale non è riuscito a migliorarsi nella seconda manche a causa di un’incomprensione tecnica con la sua Radical SR4 Suzuki iscritta dalla Diemme Racing, pur giungendo a ridosso dei primissimi.
Pietro Raiti ha preceduto per meno di 8 decimi di secondo l’altro esperto trapanese (originario di Custonaci) Nicolò Incammisa, 5° assoluto al volante della sua Osella PA 21S Honda aggiornata tecnicamente di recente, anch’essa con i colori della Diemme Racing, mentre il ventunenne agrigentino “figlio d’arte” Alessio Bruccoleri (nativo di Favara), 6° assoluto al culmine di due manche non perfette, si è rivelato quale il migliore dei piloti locali. Il portacolori della Concordia Motorsport, al volante della sua Formula Gloria 1.0, ha comunque accumulato ulteriore esperienza, in vista della nuova stagione. Settima piazza per il catanese “Samurai”, su Elia Avrio ST09 Bmw per la Camporotondo Corse, non ancora al ‘top’ della forma, mentre i ‘gentleman’ siracusani Lorenzo Sardo e Concetto Caruso (entrambi alla guida di una Radical SR4 Suzuki schierata dalla Concordia Motorsport) hanno monopolizzato rispettivamente l’ottava e la nona posizione. A chiudere la “top ten” è l’agrigentino di San Giovanni Gemini Vincenzo Leto, su Elia Avrio ST09 Suzuki della Gemini Corse.
Il messinese “Il Guerriero”, 11° al traguardo su Fiat X1/9, si è aggiudicato il gruppo Speciale, imitato da Antonino Bucceri (Fiat 500 Suzuki), vincente nel gruppo Prototipi, dall’agrigentino Michele Vella (Ford Sierra Cosworth per i colori della Sciacca Corse), primo in gruppo A, dal catanese “Il Regista” (Peugeot 205 Rallye iscritta dalla Puntese Corse), sul gradino più alto del podio in gruppo GTI, dal trapanese Vito Agueci (Peugeot 106 Gti 16v), il quale ha primeggiato in gruppo N ed infine dall’altro agrigentino Gerlando Alletto (Fiat Ritmo 75, per la scuderia Tricolore), vincitore nel gruppo Storiche.
Tra poco meno di un mese, ossia il prossimo 20 marzo, nuovo appuntamento sulla pista Concordia di Agrigento, deputata questa volta ad ospitare la prima prova del Campionato siciliano Acsi Slalom 2011, in concomitanza con il 2° Slalom Pista Concordia. Quest’anno saranno solamente tredici le tappe inserite dagli organizzatori nel calendario ufficiale, con validità per il Regionale Acsi per la specialità. Nel 2010 furono invece complessivamente diciotto gli appuntamenti atti a distribuire punti utili per l’assegnazione del titolo assoluto.

 

Menu